.

.

sabato 4 marzo 2017

CASATIELLO NAPOLETANO

casatiello è una torta rustica napoletana tipica del periodo di Pasqua. L’impasto è simile a quello del pane ma prevede l´aggiunta di formaggi e salumi e infine la decorazione con le uova disposte a cerchio sulla torta .. Anche la forma ad anello del casatiello La preparazione è semplice ma bisogna tener presente i tempi di lievitazione. Spesso, quando nella pasta ci sono grassi e ripieno, la lievitatura tarda a verificarsi. La cosa migliore, allora, è prepararlo la sera prima in modo da lasciarlo lievitare tutta al notte prima di cuocerlo. Tenete anche presente che quando aggiungete i salumi e mettete l’impasto a riposare, la lievitazione sarà più lenta. Ingredienti:
1 kg di farina ½ l di acqua 20 gr. di sale 1 panetto di lievito (25 gr.) 300 gr di sugna 200 gr di formaggio pecorino romano 300 gr di salame napoletano 100-150 gr di cicoli (freschi), 300gr di pancetta 5 uova sale, pepe Procedimento: La sera prima impastate la farina con l’acqua, il sale e il lievito (in realtà si dovrebbe usare il criscito o lievito madre, che si preparava un tempo nelle case). Lasciatelo lievitare tutta la notte al caldo coperto con un panno o coperta di lana. La mattina dopo aggiungete la sugna all’impasto e sfregate il tutto tra le mani: questo movimento è molto importante per ottenere una pasta soffice e morbida. Tagliate tutto il formaggio e salumi a dadini. Quando la pasta sarà cresciuta, staccate e tenete da parte una pagnottella e stendete l´impasto rimanente allo spessore di un centimetro. Distribuite su tutta la superficie il ripieno di salumi e formaggio e arrotolate il più stretto possibile la pasta. Ungete di strutto uno stampo largo col buco centrale e sistemate all´interno il rotolo di pasta dandogli la forma di una ciambella. Unite le estremità e rimettete a crescere il casatiello in luogo caldo e coperto da un panno. Dopo almeno due ore di lievitazione, disponete le 5 uova sul castello ad intervalli regolari, e fermatele con delle striscioline incrociate fatte con la pasta che avete tenuto da parte. Infine infornatelo a forno già riscaldato a 170°-180° per un´ora. Prima di toglierlo dallo stampo fatelo intiepidire! Il castello è ottimo sia caldo che freddo e anche riscaldato nei giorni successivi.
^_^

Nessun commento:

Posta un commento