.

.

giovedì 24 dicembre 2015

CASATIELLO NAPOLETANO

1,200 kg di impasto per pane 100 gr di strutto 120 gr di provolone semi piccante 150 gr di pecorino romano grattugiato 120 gr salame tipo Napoli 100 gr pancetta tesa ciccioli di maiale a piacere 4 uova pepe di mulinello - Compro l’impasto di pane in un forno di mia fiducia, composto da farina 0, lievito madre, acqua e sale, che già ha avuto una prima e lunga lievitazione. (Devo ancora approfondire la questione “lievito madre”) - Taglio il salame, la pancetta, il provolone e grattugio il pecorino. - Stendo con le mani l’impasto sul banco di lavoro e con l’aiuto di un cucchiaio lo ungo con lo strutto e lo spolvero con una generosa dose di pepe. Spolvero anche con il pecorino e cospargo il salame, la pancetta e il formaggio, se vi piacciono anche i ciccioli. Arrotolo l’impasto su se stesso come fosse uno strudel, poi come fosse uno straccio. Potrebbe strapparsi ma non è un problema, durante la lievitazione i buchetti spariranno. Chiudo il rotolo d’impasto a ciambella e lo metto nel ruoto, già unto con una noce di strutto. Avvolgo il casatiello in una coperta, a temperatura ambiente, lontano dalle correnti. Lascio lievitare per circa 12 ore. - Accendo il forno a 200° e prima di infornare metto sulla superficie del casatiello le uova che ingabbio con due striscette d’impasto che avevo messo da parte. Questo è il casatiello prima di entrare in forno. La foto è stata scattata di notte, scusateDopo un’ora spengo e apro il forno, lascio raffreddare.

Nessun commento:

Posta un commento