.

.

lunedì 6 aprile 2015

Scialatielli ai frutti di mare

Ingredienti per 2 persone: 220 grammi di scialatielli 600 grammi di frutti di mare (cozze, vongole, fasolari, ) Prezzemolo Vino bianco per sfumare Sale e pepe Olio extra vergine Procedimento: Anche se è un piatto molto semplice e veloce da preparare, necessita sempre di piccole accortezze che non sempre tutti applicano. Innanzitutto la cosa fondamentale è la freschezza dei frutti di mare. Vanno fatti spurgare in acqua e sale per almeno un paio d'ore, specialmente i fasolari, cannolicchi e tartufi che sono quelli che trattengono molta più sabbia rispetto agli altri e che richiedono un tempo di stabulazione più lungo che non sempre viene rispettato dagli impianti. Di seguito vanno controllati uno per uno, sbattendoli nel lavandino per verificare se ci fosse la presenza di qualche guscio morto morto pieno di fango. Poi con uno spazzolino da cucina, spazzolate per bene i tartufi che trattengono tra le striature del loro guscio una quantità enorme di sabbia che, se non fatta accuratamente ve la troverete nel piatto. Fatto questo prendete una padella di alluminio delle dimensioni idonee alle quantità di frutti di mare che dovete cuocere. Preparate uno spicchio d'aglio in camicia e fatelo rosolare in abbondante olio extra vergine. Appena dorato, eliminatelo, abbassate la fiamma per evitare che prenda fuoco l'olio, aggiungete i frutti di mare e rialzate il fuoco al massimo. Fate soffriggere un minuto circa e sfumate con mezzo bicchiere di vino. Appena evaporato aggiungete mezzo bicchiere d'acqua e coprite un paio di minuti con il coperchio. Scoperchiate e iniziate ad eliminare tutti i gusci man mano che si apriranno in tal modo da non cuocerli troppo, dato i tempi differenti di cottura. Una volta eliminati, passate la base del cucchiaio sul fondo della padella per accertarvi che non ci sia sabbia. Buttate la pasta e controllate la vostra salsa che sia giusta di sale e pepe, scolate al dente e terminate la cottura mantecandola in padella, aggiungendo solo verso la fine i gusci. Spolverate con prezzemolo tritato e buon appetito. E' buona regola eliminare sempre i gusci dalla padella quando si manteca la pasta, altrimenti vi ritroverete nel piatto tanti gusci senza frutto all'interno e sia perché risulta più agevole la mantecatura della pasta che cuocerà da sola all'interno del liquido.

Nessun commento:

Posta un commento