.

.

mercoledì 2 aprile 2014

Torta Minion

Da preparare con due giorni d’anticipo Per 2 torte bianche da 24 cm di diametro 250 g di zucchero di canna 250 g di farina 00 3 uova 130 g di olio d’oliva 130 g di acqua 1 bustina di lievito Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, unire quindi l’olio e l’acqua e mescolare ancora. Setacciare la farina col lievito, infine unire il composto cremoso e mescolare bene. Imburrare e infarinare le due teglie, quindi versare l’impasto (metà per ognuna) e cuocere a 180° per circa 40 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare dopo aver verificato con uno stuzzicadenti la perfetta cottura. Per 1 torta nera da 24 cm di diametro 250 g di zucchero di canna 230 g di farina 00 3 uova 130 g di olio d’oliva 130 g di acqua 1 bustina di lievito 30 g di cacao Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, unire quindi l’olio e l’acqua e mescolare ancora. Setacciare la farina col lievito e il cacao, infine unire il composto cremoso e mescolare bene. Imburrare e infarinare una teglia, quindi versare l’impasto e cuocere a 180° per circa 40 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare dopo aver verificato con uno stuzzicadenti la perfetta cottura. Da preparare il giorno prima Per la crema alla fragola 500 g di mascarpone 250 g di panna fresca 170 g di latte condensato 500 g di confettura alla fragola senza zuccheri aggiunti (io ho usato Fiordifrutta alla fragola e fragoline di bosco) Montare la panna. A parte montare il mascarpone col latte condensato e aggiungere la confettura mescolando bene. Unite infine la panna, mescolando delicatamente per non farla smontare. Per la crema al cioccolato fondente 500 g di mascarpone 250 g di panna fresca 170 g di latte condensato 150 g di cioccolato fondente Fondere il cioccolato fondente a bagnomaria, oppure al microonde. Montare la panna. A parte montare il mascarpone col latte condensato e aggiungere il cioccolato fuso mescolando bene. Unite infine la panna, mescolando delicatamente per non farla smontare. Per la crema pasticcera 1/4 di litro di latte 2 tuorli 2 cucchiai di zucchero 1,5 cucchiai di farina la buccia di 1/2 limone Sbattiamo i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare una crema spumosa e bianca. Aggiungiamo quindi la farina setacciata e infine il latte, sempre continuando a mescolare con le fruste (anche elettriche). A questo punto versiamo tutto in un pentolino e aggiungiamo i pezzi grossolani della buccia di limone (facendo attenzione a non lasciare pezzi bianchi) per aromatizzare e lasciamo cuocere mescolando in continuazione per non far attaccare la crema sul fondo. Appena raggiunge la giusta consistenza, togliamo le bucce e spegniamo il fuoco. Pronte tutte le basi e le creme possiamo montare la torta. Per la torta di base Innanzitutto ho tagliato 4 dischi di colori alterni (2 bianchi e 2 neri) dalle basi. Ho messo un primo disco nero sul piatto, ho fatto uno strato di crema alla fragola, ho adagiato sopra un disco di torta bianco, ho fatto uno strato di crema al cioccolato fondente e ho continuato così, alternato gli strati di torta e crema fino a completare con un disco di torta bianco. Per il Minion Ho tagliato 5 dischi di torta del diametro di 17 cm.e ho montato anche questi in strati alternati per colore e gusto delle crema, finendo però con uno strato di crema. Ho rivestito con la pellicola trasparente una ciotola di 17 cm di diametro. Sul fondo ho messo uno strato di dolce bianco, quindi ho nuovamente fatto più strati di dolce (alternando sempre bianco e nero) e creme (alternando fragola e cioccolato), fino a completare tutta l’altezza della ciotola, pressando bene sulla superficie con le mani per rendere la forma ben compatta. Per questa parte potrete usare anche i ritagli avanzati del dolce. Per rifinire Wafer alla vaniglia Una tazza da caffellatte di crema pasticcera caramelle a forma di frutta un pezzo di pandispagna da sbriciolare un cono per gelato due girelle di liquerizia cioccolato fondente (circa 50 g) confettini colorati mikado al cioccolato fondente marshmallow fondant o pasta di zucchero Per rifinire Trascorse 3-4 ore in frigorifero, il Minion potrà essere completato, togliendo dalla ciotola la parte superiore della testa che verrà via molto facilmente grazie alla pellicola e posizionandolo sopra la restante parte cilindrica del corpo (la torta a strati da 17 cm). Il Minion andrà dunque ricoperto interamente con la crema pasticcera, così da creare una base gialla, completata poi dal pandispagna (a cui avrete tolto la parte più colorita) tritato col mixer. Le briciole andranno a ricoprire tutta la superficie. A questo punto basterà aggiungere i particolari. Gli occhi li ho realizzati con un po’ di MMF (la ricetta qui) stendendo due dischi neri (gli occhiali), due più piccoli bianchi (occhi), e due piccolini neri (iridi) e incollandoli uno sull’altro con dell’acqua. Con un pennello ho poi colorato di giallo delle piccole lunette che simulano le palpebre. Naturalmente invece del MMF potete usare della pasta di zucchero. Per il bianco basta lasciare il fondant al naturale, per il nero ho usato carbone vegetale ridotto in polvere, per il giallo della curcuma sciolta con poche gocce di acqua e resa pastosa asciugandola pochi secondi sul fuoco. La fascia degli occhialoni l’ho realizzata srotolando due rotelle di liquerizie, affiancandole lungo la circonferenza. La bocca è fatta con un altro pezzetto di liquerizia, mentre i capelli sono dei mikado fondenti. Il cappellino, infine, è un cono gelato rotolato in un piatto contenente cioccolato fondente fuso e poi ricoperto da confettini colorati. torta_minion La base della torta (quella di diametro maggiore) andrà invece solo ricoperta di crema sul bordo , su cui andranno sistemati i wafer. Il giorno della festa Ora non resta che posizionare il Minion al centro della base (anche all’ultimo minuto, visto il peso…) e poi riempire il resto con le caramelle a forma di frutta.
FONTE http://www.nastrodiraso.com/

Nessun commento:

Posta un commento