.

.

venerdì 21 febbraio 2014

Torta della nonna al limone

per la crema al limone 1/2 litro di latte (io uso quello scremato e viene bene lo stesso) Buccia di un limone 2 tuorli 4 cucchiai zucchero 2 cucchiai di farina 00 una manciata di pinoli Togliete dal latte 1/2 bicchiere circa e tenetelo da parte. Mettete il latte sul fuoco fino ad ebollizione, nel frattempo tagliate la buccia del limone cercando di ottenere delle strisce sottili e il più lunghe possibili, perchè dopo sarà più facile recuperarle dalla crema. In un pentola mescolate bene i tuorli con lo zucchero e incorporate la farina versando pian piano il mezzo bicchiere di latte freddo che avevate tenuto da parte. Mescolare bene in modo da sciogliere i grumi. Mettete la pentola sul fuoco (medio basso), aggiungete il latte caldo e la buccia del limone. Mescolate in continuazione perchè altrimenti la crema si attacca e si brucia, e quando comincia leggermente ad addensarsi abbassate il fuoco al minimo. Continuare a mescolare, fino a che comincia a fare delle piccole bollicine, a quel punto tenetela sul fuoco ancora per 2-3 minuti. Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare, mescolando ogni tanto. Togliete infine la buccia del limone (vi assicuro che recuperare i pezzettini è un’impresa, ecco a cosa servono le strisce!) e aggiungete i pinoli (facoltativi). Consiglio: se quando comincia ad addensarsi vi sembra troppo liquida, potete aggiungere un pò di farina, se invece vi sembra troppo densa aggiungete latte. Se vi fa i grumi date una bella frullata col minipimer! Frolla di base: 110-120 gr di burro freddo di frigo 300 gr di farina 00 1/2 bustina di lievito per dolci 1 uovo 60 gr zucchero Il procedimento è semplicissimo, in quanto va usato il robot da cucina e non c’è bisogno di far riposare la pasta in frigo. Inserite nel robot (con le lame) il burro, la farina e il lievito ottenendo un composto tutto briciole, poi aggiungete l’uovo e lo zucchero e lasciate amalgamare finchè non si forma una palla. Prendete il composto e con le mani formate una palla uniforme, lavorandolo brevemente. Dividetelo in due parti, una un pò più grande dell’altra, perchè il coperchio della torta deve essere più sottile della base. Stendete un pezzo di carta forno, posizionate il pezzo più grande del composto e schiacciatelo un pò con le mani, metteteci sopra un altro pezzo di carta forno e stendete l’impasto con un mattarello fino ad ottenere un disco di pasta leggermente più grande del diametro della tortiera. Togliete il pezzo superiore di carta e posizionate la pasta con la carta sotto nella tortiera (io ne ho usata una con la cerniera), in modo che rimanga un bordo sulle pareti che serve a contenere la crema. Fate la stessa cosa con il pezzo di impasto più piccolo, stendendolo in maniera più sottile fino a raggiungere lo stesso diametro della tortiera. Versate la crema nella tortiera e ricoprite con il coperchio di pasta, aiutandovi con la carta forno. Ripiegate i bordini della pasta di base sopra il coperchio (se non ne avete abbastanza non vi preoccupate, viene bene lo stesso). Infornate a 180° (forno statico sopra e sotto) per 30/40 min o comunque fino a che non si indurisce un pò e diventa leggermente dorata. Servite a temperatura ambiente o fredda di frigo con una spolverata di zucchero a velo sopra!
fonte http://blog.cookaround.com/

Nessun commento:

Posta un commento