.

.

giovedì 2 maggio 2013

Come fare il gelato senza gelatiera

INGREDIENTI Versate mezzo litro di latte in un pentolino con un baccello di vaniglia inciso nel senso della lunghezza in modo da scoprire i semini interni, molto profumati. Portatelo a ebollizione dolcemente e poi toglietelo dal fuoco. Intanto separate i tuorli di 4 uova dagli albumi e metteteli in una grossa ciotola. Non usate latte e uova se non sono freschissimi, per maggiore sicurezza e per non compromettere il gusto del gelato.Se possibile,evitate di utilizzare il latte a lunga conservazione, che sa troppo di “cotto”.Prepara la crema di base: aggiungi ai tuorli 6 cucchiai di zucchero e montali con una frusta (elettrica o manuale) fino a quando diventano chiari, gonfi e spumosi. Per far montare i tuorli più in fretta, ricordati di togliere le uova dal frigo almeno un’ora prima: devono essere a temperatura ambiente.Diluite il composto con il latte caldo filtrato e poi trasferitelo in una casseruola con fondo pesante. Cuocete la crema a calore bassissimo, mescolando senza interruzione, fino a quando comincia ad addensarsi e a velare la frusta.Toglietela dal fuoco e continuate a mescolarla finché dalla superficie non si alzerà più vapore.Per raffreddare velocemente la crema, mettete la casseruola in un’altra più grande piena di cubetti di ghiaccio cosparsi con un paio di cucchiai di sale che ritarda lo scioglimento del ghiaccio. Se volete un gelato alla frutta, a questo punto puoi unire alla crema 100-150 g di polpa ridotta in purè. Puoi usare pesche, banane, fragole, mirtilli, mele e pere, purché maturi e dolci al punto giusto.Versate la crema in uno stampo di acciaio tenuto in freezer, livellatela con il dorso di un cucchiaio e mettete lo stampo di nuovo in freezer. Usate una vaschetta di metallo: la crema si raffredda più in fretta.Dopo 20 minuti circa, quando la crema tende a rassodare lungo i bordi, mescolatela con un cucchiaio, dall’esterno verso l’interno. Ripetete l’operazione 5-6 volte, finché il gelato sarà ben mantecato. Se non lo usate, tenete il gelato in freezer. Prima di servirlo, però, mettetelo in frigo per circa mezz’ora per ammorbidirlo...Servite il gelato anche nella frutta che si presta come il melone, riempendo con le palline di gelato...

Nessun commento:

Posta un commento