.

.

venerdì 1 febbraio 2013

la torta in rosso Red Velvet Cake,

250 gr. farina | 100 gr. burro | 2 uova | 300 gr. zucchero | 230 ml latte | 120 gr. yogurt bianco | 1 cucchiaino bicarbonato | 1 cucchiaino estratto di vaniglia | q.b. colorante alimentare in polvere | 1 pizzico sale | 350 ml Per la farcitura: panna liquida per dolci | 225 gr. mascarpone | 225 gr. formaggio cremoso tipo philadelphia | 115 gr. zucchero a velo | stelline e cuoricini di marzapane rossi per decorare In una terrina lavorare insieme il burro ammorbidito e lo zucchero, fino ad ottenere un composto omogeneo e spumoso. Unire le due uova, una alla volta, mescolando con cura dopo ogni aggiunta, quindi unire infine l'estratto di vaniglia. Mescolare insieme in un'altra ciotola il latte e lo yogurt, unire il colorante alimentare fino ad ottenere un bel colore rosso vivo. Setacciare insieme la farina e il sale. Unire, alternati, la farina e il composto rosso al latte a burro e zucchero, mescolando con cura dopo ogni aggiunta. Alla fine otterrete un composto omogeneo e cremoso. Unire infine il bicarbonato, quindi dividere l'impasto in due stampi rotondi, dividendo equamente il composto e livellando bene la superficie. Infornare a 180° per circa 25 minuti, controllando comunque la cottura con uno stecchino, che uscirà pulito dall'interno delle torte quando saranno cotte. Lavorare insieme il formaggio cremoso e il mascarpone, fino ad ottenere un composto omogeneo. Unire poco a poco lo zucchero a velo, continuando a mescolare. Montare la panna e unirla delicatamente al composto, aiutando con un cucchiaio di metallo. Tagliare in 2 le due torte, ottenendo in questo modo 4 parti. sistemarne una sul piatto da portata, ricoprirla con uno strato di crema e coprirla con l'altra metà. Continuare a stratificare in questo modo con le altre tre parti di torta. Una volta richiusa completamente la torta spalmarla con la crema rimasta, ricoprendola completamente. Cospargere la torta con le stelline e i cuoricini di marzapane, quindi riporla in frigo per almeno 2 ore prima di servirla.

Nessun commento:

Posta un commento