.

.

lunedì 25 febbraio 2013

Torta di ricotta e gocce di cioccolato

Ingredienti Per l’impasto: 2 uova 75 g zucchero 100 g farina bianca 50 g Frumina PANEANGELI mezza busta di LIEVITO PANE DEGLI ANGELI 50 g burro Per farcire e decorare: 175 g zucchero 1 confezione di Pannafix PANEANGELI 500 g ricotta 200 ml panna da montare 2 confezioni di Gocce di Cioccolato PANEANGELI 75 ml acqua 25 ml brandy Zucchero al Velo PANEANGELI cioccolato grattugiato Preparazione In una terrina sbattere a schiuma i tuorli (serbando le chiare) con 2 cucchiai di acqua bollente e aggiungere gradatamente 50 g di zucchero, sbattendo fino ad ottenere una massa cremosa. Montare le chiare a neve durissima, aggiungendo gradatamente lo zucchero rimasto, metterle sopra i tuorli e setacciarvi sopra la farina mescolata con la Frumina e, per ultimo, il LIEVITO PANE DEGLI ANGELI setacciato. Con la frusta a mano incorporare delicatamente la neve al composto senza sbattere, ruotando la terrina e muovendo la frusta dal basso verso l’alto, in modo che la neve non smonti, aggiungendo a piccole dosi il burro liquefatto tiepido. Mettere l’impasto in uno stampo a cerchio apribile (diametro 24 cm) foderato con carta da forno e cuocere per 25-30 minuti nella parte inferiore del forno preriscaldato (elettrico: 180°C, ventilato: 170°C, a gas nella parte media: 180°C). Mescolare in una terrina 150 g di zucchero e 2 bustine di pannafix, aggiungere la ricotta e le gocce di cioccolato. Montare la panna con la busta di pannafix restante ed incorporarla alla ricotta. Preparare la bagna, scaldando l’acqua con lo zucchero restante ed il brandy. Tagliare la torta raffreddata a metà ottenendo 2 dischi, adagiare su un piatto il primo disco dell’impasto e mettervi intorno un cerchio apribile, bagnare con metà della bagna, distribuire la crema di ricotta, bagnare il secondo disco e adagiarlo sulla crema. Porre la torta in frigorifero per almeno due ore. Prima di servire, spolverizzare di zucchero al velo e decorare con del cioccolato grattugiato. fonte http://www.paneangeli.it

Nessun commento:

Posta un commento