.

.

sabato 1 dicembre 2012

Pesche di Castelbottaccio

Preparazione 250 g di farina 15 g di lievito di birra 50 g di zucchero 2 uova piccole latte 200 g di crema pasticciera o di confettura di pesche liquore centerbe burro e farina per la placca zucchero, alchermes e foglie di menta o limoncina per rifinire olio extravergine d'oliva sale 1) Sciogliete il lievito di birra in poco latte tiepido, incorporate al mix 3-4 cucchiai di farina, coprite e lasciate riposare per 30 minuti al caldo. Setacciate il resto della farina, unite un pizzico di sale, le uova sbattute con 4 cucchiai di olio, lo zucchero e il mix di lievito. Impastate tutto con energia fino a ottenere un composto omogeneo. 2) Dividete l'impasto in 8 palline di 4 cm di diametro, sistematele su una placca imburrata e infarinata ben distanziate, copritele con un telo e lasciatele lievitare in luogo tiepido per un'ora. Cuocetele in forno caldo a 180? per 40 minuti o finche saranno gonfie e dorate. Lasciatele raffreddare e tagliate una fettina di 1,5 cm dalle basi. 3) Profumate la crema o la confettura con qualche cucchiaio di centerbe. Spalmate le palline dalla parte piatta con un po' di crema o di confettura e unitele a 2 a 2 per formare le pesche. Spennellatele con l'alchermes finche diventano rosso vivo, fatele rotolare nello zucchero e poi lasciatele asciugare. Sistemate le 4 pesche nei pirottini di carta e guarnitele con foglioline di menta fresca o limoncina.
fonte donnamoderna

Nessun commento:

Posta un commento