.

.

mercoledì 21 novembre 2012

Cinghiale arrosto

4 cosciotti di cinghiale 150 ml. di vino rosso 1 cucchiaio di zucchero 6 bacche di ginepro 4 foglie di alloro 2 rametti di rosmarino 4 rametti di prezzemolo 100 gr. di pancetta a dadini 1 cucchiaio di farina 1 costa di sedano 1 carota 30 ml. di panna da cucina Olio extravergine di oliva q.b. Pepe q.b. Sale q.b.Preparazione: Tagliate a pezzettini la carota e il sedano, dopo averli accuratamente puliti. Prendete la carne, salatela e ungetela su tutti i lati. Mettetela in un recipiente insieme al vino rosso, il rosmarino, l'alloro, un cucchiaio di zucchero, le verdure, il prezzemolo e le bacche di ginepro. Salate, coprite il recipiente con la pellicola per alimenti e lasciate la carne a marinare per 2 giorni. Fate scaldare tre cucchiai di olio in un tegame e mettete a rosolare la pancetta, unite il cinghiale e fate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti. Salate, versate il liquido della marinatura e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Trasferite il cinghiale in una pirofila e infornate a 180°C per circa 80 minuti, fino a quando la carne risulterà tenera al tatto. Ogni 20 minuti bagnate il cinghiale con un mestolo del liquido della marinatura. Una volta pronto, estraete il cinghiale dal forno e versate il sughetto di cottura in un pentolino. Aggiungete un cucchiaio di farina, il sale, il pepe e la panna e mescolate, fino a quando la salsa diventa calda e gli ingredienti si amalgamano bene tra loro. Trasferite il cinghiale su un piatto da portata e irroratelo con la salsina. Accorgimenti: Ricordatevi di bagnare ogni 15-20 minuti il cinghiale con il liquido della marinatura, altrimenti la carne si seccherà troppo. Idee e varianti: Accompagnate il piatto con un bicchiere di vino rosso corposo...
FONTE gustissimo.it

Nessun commento:

Posta un commento