.

.

lunedì 19 novembre 2012

Charlotte Bicolore

INGREDIENTI: 400 g di mascarpone 200 g di savoiardi 100 g di zucchero semolato latte q.b. 250 g di cioccolato fondente da copertura 2 uova 2 tuorli un bicchiere di caffe forte rum q.b. 50 g di cocco essiccato una bustina di vaniglina zucchero a velo. PREPARAZIONE: 1 Versate lo zucchero semolato in una ciotola, unite lo stesso peso di acqua e mescolando in continuazione fatelo sciogliere. Quindi profumatelo con la vaniglina. 2 Sbattete 2 tuorli con una frusta fino a quando risultano spumosi, unite lo sciroppo e 4 cucchiai di latte, mettete la crema su un bagnomaria e sempre mescolando portatela a ebollizione. 3 Toglietelo immediatamente dal fuoco e versate il composto nella gelatiera. Preparate cosi il gelato secondo le indicazioni dell'apparecchio. 4 Intanto tritate grossolanamente il cioccolato fondente e mettetene 100 g da parte. 5 Sgusciate le uova, mettete i tuorli in una terrina e tenete da parte gli albumi. Lavorate i primi a crema con lo zucchero a velo e aggiungete il mascarpone. Infine incorporate il gelato preparato e 150 g di cioccolato tritato fine. 6 Inzuppate i savoiardi nel caffe diluito con mezzo bicchiere di rum. Premeteli bene tra le mani e fate uno strato sul fondo di uno stampo rotondo a pareti alte e lisce foderato con carta oleata. Con gli altri savoiardi inzuppati coprite completamente le pareti dello stampo. 7 Versatevi sopra meta della crema gelata formando uno strato piuttosto spesso, copritela con uno strato di savoiardi, quindi terminate con la restante crema gelata. 8 Mettete sulla superficie del dolce un disco di carta oleata, pressatelo leggermente in modo che gli strati si assestino e passate lo stampo in freezer per almeno 4 ore. 9 Mettete in una casseruolina antiaderente il cioccolato tenuto da parte e fatelo sciogliere su fuoco bassissimo. Capovolgete il dolce su un piatto da portata, eliminate delicatamente lo stampo aiutandovi con la carta oleata, decoratelo con il cocco essiccato e servitelo con la crema di cioccolato bollente a parte.FONTE DONNA MODERNA

Nessun commento:

Posta un commento